Religione in Uzbekistan

L’Uzbekistan (e religione) è uno stato laico e secondo la Costituzione della repubblica tutte le organizzazioni religiose sono uguali davanti alla legge.

La maggioranza di religione musulmana in Uzbekistan

Prima di tutto devi sapere che durante un viaggio o tour in Uzbekistan ti troverari in un paese di riccha cultura di religione musulmana e per ciò quasi tutta la parte architettonica rappresenta diverse tappe di sviluppo dell’islam in Uzbekistan. Ti aspettano le meraviglie dei bellissimi monumenti storici come madrasse, moschee, minareti.

monumenti bukhara mr arab

Storia dell’islam in Uzbekistan

La conversione dei popoli dell’Asia centrale alla religione musulmana iniziò nel primo quarto dell’VIII secolo in relazione alle campagne militari del califfato arabo. La posizione della nuova religione fu attivamente rafforzata nella zona sotto il dominio della dinastia persiana dei Samanidi (secoli IX-X), che persegue con zelo una politica missionaria. Durante questo periodo, un numero significativo di popoli turchi si convertì all’Islam. Durante la conquista mongola, il malcontento della popolazione dell’Asia centrale fu alimentato, tra l’altro, da motivi religiosi, poiché i conquistatori erano “infedeli”. Il protettore dell’Islam era anche un politico e comandante Tamerlano (Timur), in possesso dei quali furono eretti molti edifici religiosi, tra cui la più grande moschea Bibi-Khanum di Samarcanda. Nei secoli XVI-XIX, si è verificato il declino della scienza con il rafforzamento del dogmatismo islamico, i nuovi sovrani controllano con zelo l’osservanza delle norme religiose.

Durante il periodo sovietico la religione ebbe dei seri problemi. La Mosca proibiva qualsiasi tipo del culto.

La situazione religiosa attuale in Uzbekistan.

La maggioranza della popolazione dell’Uzbekistan professa l’islam (circa il 93% per il 2015, principalmente sunniti del madhhab di Hanafi; Cristiani ed ebrei (ebrei di Bukhara) sono minoranze religiose. Le attività dei musulmani sono coordinate dall’Amministrazione spirituale dei musulmani dell’Uzbekistan, guidata dal mufti. Il clero musulmano lo sta preparando un certo numero di istituti educativi specializzati situati a Tashkent e Bukhara. Ma Uzbekistan è uno stato laico e non religioso.

Abbigliamento donne Uzbekistan

Le minoranze religiose

Durante un tour in Uzbekistan puoi capire che questa terra ha avuto le tracce anche delle altre culture non solo islam.

I cristiani sono rappresentati principalmente da ortodossi di lingua russa, cattolici (Chiesa cattolica romana del Sacro Cuore di Gesù a Tashkent), Battisti (circa 3800 credenti), Luterani (Chiesa evangelica luterana dell’Uzbekistan) e Avventisti. Ad oggi, nella Repubblica di Uzbekistan è registrato ufficialmente: 2231 organizzazioni religiose da 16 denominazioni religiose.

Circa 150 nazioni e nazionalità vivono in Uzbekistan e tutte sono assicurate la libertà di religione. Ciò è dimostrato dalla presenza a Tashkent di moschee musulmane, chiese ortodosse, chiesa cattolica, sinagoghe ebraiche, case di preghiera di battisti e avventisti, una società di Hare Krishna e un tempio buddista.

INFORMAZIONI UTILI PER UN VIAGGIO IN UZBEKISTAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *