VIAGGIO IN UZBEKISTAN 15 GIORNI

Tashkent –Urgench – Khiva – Ayazkala – Khiva – Bukhara – Nurata – Yourt camp – Asraf – Samarcanda – Tashkent – Kokand – Rishtan – Margilan – Tashkent

VIAGGIO IN UZBEKISTAN

Tashkent Golden Valley, Ramada 4* o similare 3 notti
Khiva Shakherezada, Shams 3* o similare 3 notti
Bukhara Sasha & Son, Kukaldosh 3* o similare 3 notti
Yurta Yurta 1 notte
Asraf Yahshigul guest house 1 notte
Samarcanda Diyora, Asia SAMARKAND 4* o similare 2 notti
Rishtan Said Ahmad guest house 1 notte

giorno 1    Milano – Tashkent   

Partenza da Italia con volo ITALIA-TASHKENT

giorno 2  Tashkent – Urgench – Khiva (volo+30km)

Arrivo alle ore 00:40 a Tashkent. Incontro con la guida del gruppo. Trasferimento in albergo. Colazione. Visita del Bazar Chorsu. Visita della città vecchia: del mausoleo di Abu Bakr Kaffal Shoshi,  del complesso architettonico di Khazrat Imam della Madrassa Barak Khan, della Moschea Telyashayakh. Visita della  Madrassa Kukeldash, della Moschea Juma, della vicina piazza Khast Imom  e dei mausolei di Yunus Khan. Trasferimento in aeroporto per prendere il volo HY  57K 06MAY 7 TASUGC SS1  1840  2020 Tashkent – Urgench. Arrivo a Urgench. Trasferimento a Khiva. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

giorno 3     Khiva (escursione)

Colazione. Visita Madrasa Mohammed Amin Khan,  Kalta Minor, la vecchia Fortezza Kukhna Ark. (con la  Zidon, la prigione dei Khan, la Moschea estiva, la zecca,  il museo archeologico, il bastione Oq Shihbobo,  la torre di 24 m,  la Moschea invernale la Madrasa di Mohammed Rahkim Khan, la sede del Silk Carpet,  il Mausoleo Pahlavon Mohammed; il mausoleo di Sayid Alauddin.
Cena in ristorante locale. Pernottamento in hotel.

giorno 4     Khiva – Ayaz Kala – Khiva (100 km+escursione+100km)

Colazione. Trasferimento a Ellik Kala. Il castello di Toprak Kala si trova a 75 km a nord-oriente dal Khiva. Il castello fu costruito nel periodo di Eftalitlar (3°-4° secolo d.C.). Dal castello di Toprak Kala, si possono vedere anche scavi di castello Ayaz Kala, villaggi, che costruiti nel VI-VII° secolo a.C.  Ritorno a Khiva. Sistemazione in hotel. Cena in ristorante locale e pernottamento hotel.

giorno 5     Khiva – Bukhara (480 km)

Colazione. Di mattina presto colazione e partenza  per Bukhara. Un lungo viaggio attraverso il deserto solcato dai fumi Amu-Darya & Syr-Darya quelli deviati ai tempi dell’Urss per irrigare i campi di cotone e che hanno provocato la desertificazione del lago Aral. Cena in Casa Tipica. Pernottamento in hotel.

giorno 6   Bukhara (escursione)

Colazione. Giornate dedicata alla visita di Bukhara. Si visiteranno il Mausoleo Ismail Samani, il Mausoleo di Chashma-Ayub la Moschea di Bolo-Hauz,   la Fortezza di Ark  ll a Zindon,  la prigione,   la piazza Registan “luogo sabbioso”, del Minareto di Kalon la Moschea di Kalon, la Madrasa di Mir-i-Arab  la vecchia Madrasa di Amir Khan,  il bazar Taqi-Zarganon, la Madrasa di Abul Aziz Khan; la Madrasa di Ulugbek, un breve giro nel ghetto ebraico la Piazza Lyabi Hauz,  la Moschea  Maghoki Attar,  il Taqi-Sarrafon la Moschea Nadir Divanbegi, la Madrasa di Nadir Divanbegi. Cena in ristorante locale. Pernottamento in hotel.

giorno 7   Bukhara (70 km + escursione)

Colazione in hotel. Escursione per la pereferia della città. Vicino a Bukhara si trova il complesso commemorativo del protettore di Bukhara, lo sheikh Bakha ad-Din Nakshband. (XVI sec.) – Nakshbnad (1318-1389), fondatore del tarikat “nakshbandiya”. Complesso religioso, il posto è sacro per i musulmani. Sitorai-Mokhi-Khosa (fino XIX sec. –  inizio XX sec.) – “dove la luna incontra le stelle”.  Il nuovo complesso Sitorai-Mokhi-Khosa fu costruito durante il regno di Alim Khan. Situato a 6 km, a nord di Bukhara. Nel pomeriggio tempo libero. Pernottamento in hotel.

giorno 8     Bukhara – Yangigazgan (240 km + escursione + yurta)

Colazione. Al mattino partenza da Bukhara e partenza per il campo di yurte situato nel deserto di Kyzylkum (230 km). Sulla strada si ferma a laboratorio dei maestri della ceramica Gijduvan – Museo della ceramica Gijduvan. La sosta nella città di Nurata per visitare una moschea locale con una sorgente di acqua santa. La piccola città di Nurata si trova ai piedi delle montagne di Nuratau, che si estende per centinaia di chilometri da Jizzakh e Barren Steppe a Navoi e al deserto di Kyzylkum. Nel pomeriggio proseguite verso il campo con le yurte nel deserto di Kyzylkum. Sosta sul passo di Nurata per vedere i petroglifi. Arrivo in Safari Yurt Camp, sistemazione in yurta.

giorno 9     Yangigazgan – Asraf (103 km + vilaggio)

Colazione. In mattinata visita al lago nel deserto Aydarkul. Tempo libero sul lago. Partenza per il villaggio Asraf. Il villaggio di Asraf si trova in una delle lussureggianti valli montuose della catena montuosa di Nuratau. Arrivo nella Guest House Yakhshigul. La casa è costruita da rocce locali e dispone di quattro camere pulite arredate con materassi Tapchan. Visita al villagio-vecchie case di pietra, Khonako antica dove abitavano i carovanieri. All’ombra dei grandi alberi da frutto nel giardino, gli ospiti possono scegliere di rilassarsi su uno dei tre supas (posti seduti costruiti in argilla) o su un tapchan. Cena e notte nella casa Yakhshigul.

giorno 10     Asraf  – Samarcanda. (240 km + tempo libero)

Colazione. Dopo colazione salutiamo la famiglia e partiamo per Samarcanda. Trasferimento a Samarcanda. Arrivo e tempo libero. Cena. Pernottamento in albergo.

giorno 11    Samarcanda (escursione)

Colazione poi giornata dedicata alla escursione per la città. La prima testimonianza della città Samarcanda  data 2.750 anni. Visita del mausoleo Gur-Emir (XV secolo) – che significa “la tomba del emiro” è posta dove è sepolto Tamerlano e i suoi seguaci. Il mausoleo fù costruito per ordine dello Tamerlano per suo nipote Mukhammad Sultan, morto nel 1403. La moschea di Bibi-Khanim (XV secolo) – dall’architettura gigantesca costruita anche questa per ordine di Tamerlano dopo la suo campagna in India, per mostrare il suo potere,  per farlo deportò a Samarcanda migliaia di artigiani indiani. Timur-lan ( Letteralmente Timur lo Zoppo da noi chiamato appunto Tamerlano) volle costruire la grande moschea del venerdì con uno stile che la doveva farla somigliare al paradiso. La piazza Registan che è il simbolo di Samarcanda (XV-XVII secolo). L’Osservatorio di Ulugbek (1428-1429) fu costruito dal governatore e scienziato Ulugbek. Nel pomeriggio visita del complesso Shakhi-Zinda (XIV-XV secolo), composto da alcuni mausolei. Pernottamento in hotel.

giorno 12    Samarcanda – Tashkent (escursione + 290 km)

Colazione. ‘Check out’ dall’hotel. Escursione al Museo Afrosiyob.Era un antico sito del nord Samarcanda, che fu occupato dal 500 aC al 1220 d.C. Oggi è un tumulo collinare situato vicino alla Moschea di Bibi Khanaum. La Tomba di Daniele è il tradizionale luogo di sepoltura del profeta biblico Daniele. Trasferimento a Tashkent. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

giorno 13    Tashkent – Kokand – Rishtan (300 km + escursione + la casa di ceramista)

Colazione. Partenza per valle di Fergana. La ripida strada che collega la Valle di Fergana con il resto dell’Uzbekistan attraversa il pittoresco passo di montagna Kamchik (2267 m sopra il livello del mare). La prima tappa sarà nella città di Kokand, dove visiterai: il palazzo Khudoyar-Khan (1871), la bellissima moschea Jami e il mausoleo Dahmai Shokhon. Poi si prosegue per Rishtan. Arrivo a casa di famiglia dei ceramisti. Maestri della ceramica di Rishtan, per molti anni hanno portato la produzione di prodotti all’opera d’arte, preservando e moltiplicando le tradizioni della gente. All’ingresso della casa c’è un’enorme galleria d’arte di prodotti finiti, come in una sala, che è molto impressionante. Maestro Said Ahmedov ceramista di IV generazione e tutta la sua famiglia con cordialità, ospitalità e cordialità farà del suo meglio per rendere il vostro soggiorno indimenticabile. Pernottamento e cena nella casa.

giorno 14   Rishdan – Margilan – Tashkent (50km + escursione + 340 km)

Colazione. Trasferimento a Marghilan. Visita: Yodgorlik – la Fabbrica della Seta (1972) per vedere il processo di produzione della seta con i tradizionali motivi Ikat. Oggi lo staff della fabbrica conta circa 450 persone, la maggior parte sono le donne.Ogni mese la fabbrica produce fino a 6.000 m di tessuto, tra cui seta naturale e tessuto a metà seta. Se è giovedì o domenica, visita Kumtepa Bazaar, il più grande mercato della valle di Fergana. Partenza per Tashkent. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

giorno 15     Tashkent – Milano

Colazione. Trasferimento in aeroporto internazionale di Tashkent e partenza con volo TASHKENT – ITALIA

RICHIEDI IL PROGRAMMA DETAGLIATO

1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (No Ratings Yet)
Loading...