gioielli uzbekistan

Le origini dell’arte della gioielleria in Uzbekistan si perdono nelle profondità di millenni.

All’inizio del XIX secolo, l’arte della gioielleria è apparsa in tutto il suo carattere etnografico, in un’ampia varietà di forme, materiali, tecniche e tipi di prodotti.

gioielli tradizionali uzbekistan

Nella prima metà del XIX secolo, ci fu un rilancio dell’industria artigianale e dell’artigianato artistico che avvenne dopo aver superato la grave crisi economica del XVIII secolo causata dalle guerre interne. A quel tempo, i gioiellieri lavoravano principalmente ai vertici della società feudale, l’aristocrazia locale, che poteva permettersi di acquistare o ordinare prodotti da metalli preziosi e pietre. Ma la credenza popolare sul potere protettivo dei gioielli, ha permesso ai gioiellieri di vendere prodotti con materiali di bassa qualità e tecniche primitive.

collana tradizionale uzbekistan

Nel XIX – inizi del XX secolo, la produzione di gioielli copriva molti tipi di artigianato artistico. Gli Zargar (maestri gioiellieri) realizzavano decorazioni a filigrana di fodero per sciabole e manici di pugnali, parti di equipaggiamento per cavalli e cinture da uomo con toppa e placche dorate e placche intarsiate con pietre preziose. Ma la loro principale occupazione era la produzione di una varietà di gioielli da donna.

Oltre a gioielli, zargar, ornavano elegantemente le armi, oggetti di falconeria, piatti riccamente decorati e piccoli oggetti domestici realizzati in metalli preziosi. I gioiellieri hanno partecipato alla progettazione di costose rilegature in pelle per manoscritti con placchette e fermagli in metallo.

I materiali per la fabbricazione di gioielli nel XIX – inizi del XX secolo erano metalli – oro, più spesso argento, meno spesso leghe come elettra, bronzo; gemme – rubino, granato, berillo; pietre colorate – turchese, corniola, lapislazzuli; fossili marini – corallo, perle, madreperla, conchiglie di ciprea; vetri colorati.

orecchino al naso uzbekistan

È interessante notare che nella prima metà del XIX secolo, i gioielli erano realizzati in argento in tutta l’Asia centrale. Le cose d’oro furono fatte solo nei palazzi di Khan e principalmente nei palazzi dell’emiro di Bukhara. I gioiellieri lavoravano principalmente per l’aristocrazia locale – la nobiltà burocratica di corte, il clero, i mercanti, che costituivano la cerchia principale di clienti e consumatori di gioielli preziosi.

Secondo la classificazione generalmente accettata, i gioielli uzbeki sono suddivisi in gioielli per testa, frontale, testa-temporale, testa-temporale-collo, temporale, occipitale, nasale, nasale, orecchio, collo, torace, spalla, ascellare, vita, polso e piede.

bracciali uzbekistan

I gioielli, che i maestri producevano principalmente per le donne e solo in parte per gli uomini, venivano chiamati:

orecchini

gioielli per la testa – takya-tuzi, toj, gigha, sanchoq, sarsuzan, bodom-oy, zulfitilla, bosh-tuzi, bibishak, mohi-tilla, ot-tuyagi, duo-tuzi, manglay-tuzi.

– ornamenti frontale e frontale-temporale: tilla-kosh, kanot-osma, osma-tuzi, tilla-bargak, tanga-tuzi, tilla-tuzi, manot-tuzi, kush-ine.

– ornamenti frontale-temporale al collo: silsila, tosaukele и shokila.

– ornamenti temporali: gajak, naycha, kush-duo, butun-tirnok, yarim-tirnok, chakkalik, chakka-tuzi.

– gioielli a orecchio: orecchini – khalkha, zirak.

– ornamento occipitale – uq-yoy. gioielli al naso: aravak, latiba, latbinni, kholbinni, buloqi, natkhuni, natbinni, natti, natticheka ecc.

– pendagli su trecce: sochpopuk, tuf, tillo-bargak, tamar savat.

– al collo e pettorali: munchok, khafaband, gulband, tavk, murgak, jevak, tepish-i-dil, nozi-gardon, zebi-gardon, zebi-sina, khaykel, peshavez o bezzak-kubba, peshikhalta, kalit-bogi, buyin-tumor, kukrak-tumor, tumor, akik, duo-tuzi.

– amuleto ascellare – kultik-tumor.

– gioielli da cintura: kamar, tugma, sitora.

– gioielli da polso: bracciali – bilak-uzuk , anelli – uzuk.

– calzerotto – khalkhol.

ARTIGIANATO IN UZBEKISTAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *