6 mete turistiche da non perdere in Uzbekistan

Khiva, Itchan Kala

Viaggio in Uzbekistan Khiva
  1. Registan, Samarcanda
  2. Kalon, Bukhara
  3. Khiva
  4. Valle di Fergana, Margilan
  5. Museo di Savitskiy, Nukus
  6. Lago Aral

Khiva, ha anche scritto Chiwa, Chiva o Jiva, città dell’Uzbekistan centro-meridionale. Si trova a ovest dell’Amu Darya (antico fiume Oxus) sul canale Palvan, ed è delimitata a sud dal deserto del Karakum ea nord-est dal deserto del Kyzylkum. Un noto mercato degli schiavi era centrato lì dal 17 ° al 19 ° secolo. La città è anche nota per l’architettura islamica all’interno del suo centro storico di 240 ettari.

Secondo le testimonianze archeologiche, la città esisteva già nel VI secolo dC, ma fu registrata per la prima volta nel X secolo da due viaggiatori arabi. Nel 16 ° secolo divenne la capitale del khanato di Khiva. Nel XVII secolo la città iniziò a svilupparsi come mercato degli schiavi. Solo nella prima metà del 19 ° secolo, un milione di persiani e un numero imprecisato di russi furono ridotti in schiavitù e trasportati lì prima di essere venduti. Molti di loro erano destinati a lavorare alla costruzione di edifici nella cinta murata di Ichan-Kala (Royal Court), che è la caratteristica più sorprendente della città storica.

L’Ichan-Kala racchiude edifici che risalgono al 12 ° secolo, ma la maggior parte dei suoi palazzi, moschee, madrasa (scuole teologiche musulmane), mausolei e altre strutture risalgono al periodo 1780-1850, quando la città prosperò come deposito commerciale e fortezza lungo le rotte delle carovane che conducevano attraverso il Karakum. Khiva contiene alcuni degli esempi meglio conservati di architettura islamica in Asia centrale.

  1. Registan, Samarcanda
  2. Kalon, Bukhara
  3. Khiva
  4. Valle di Fergana, Margilan
  5. Museo di Savitskiy, Nukus
  6. Lago Aral

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *